Secondo Casadei, Romagna mia e io

E’ in uscita in tutte le librerie il volume di Gabriele Dadati su Secondo Casadei, pubblicato da Baldini+Castoldi, dal titolo “Secondo Casadei, Romagna mia e io – In viaggio con mamma alla ricerca di un genio semplice”.

Lo scrittore lo presenta così :

Baldini+Castoldi ha pubblicato copertina e scheda sul sito, quindi ecco: in luglio esce il mio nuovo libro.
Si intitola «Secondo Casadei, Romagna mia e io» ed è il racconto della vita di un musicista incredibile nel cinquantesimo anniversario della sua scomparsa, un maestro che ha difeso con i denti la musica popolare anche quando – dopo la fine della guerra – piovevano i fischi. Poi, raggiunto un successo mondiale, non ha mai smesso di suonare alle feste di paese o di accompagnare i funerali. Perché era romagnolo. E i romagnoli sono gente speciale. Tanto che aveva fatto dell’orchestra una cooperativa, perché tutti avessero uguale guadagno. 
Perché ho scritto questo libro, o meglio come? 
Lo dice il sottotitolo: «In viaggio con mamma sulle tracce di un genio semplice». 
Ho visitato i luoghi della sua vita insieme, appunto, a mia madre. Che è di Cesena. Tutti i miei parenti da quella parte della famiglia sono della zona. E così, nel suscitare il ricordo di Secondo Casadei, sono usciti anche i ricordi della mia famiglia, delle mie radici. E poi le memorie culturali: Pascoli e Tonino Guerra, Marino Moretti e Fellini, ma c’è anche Saba e addirittura il Dante di Paolo e Francesca e poi il Dante ravennate. E poi ci sono Gianni Celati e Luigi Ghirri. C’è Natalia Aspesi. E altro ancora.

Sono grato a Riccarda Casadei, figlia di Secondo, per avermi accolto e aiutato nelle ricerche. E così a Lisa e a tutta Edizioni Musicali Casadei Sonora. Come sono grato a Elisabetta Sgarbi: è stato all’interno del dialogo con lei che è nata l’idea di questa avventura.
Che dire?
«Hey hey, my my. Liscio can never die».

Ci si vede in libreria! 
https://www.baldinicastoldi.it/libri/secondo-casadei-romagna-mia-e-io/