Intervista: Francesco Dardari

NOME: Francesco   
COGNOME: Dardari 
PROFESSIONE:dirigente d’azienda e regista televisivo
CARATTERE: divertente ed estroverso
SEGNI PARTICOLARI: sportivo ed appassionato di videogiochi!

Intervista a FRANCESCO DARDARI – DARDARI MULTIMEDIA 
Oggi ho il piacere di chiacchierare con Francesco Dardari, di Savignano sul Rubicone. Intanto benvenuto!! Ti chiedo di raccontarmi un po’ di Dardari Multimedia: chi siete e cosa fate? 
Siamo io e mio fratello Marco: io ho lavorato come diversi anni a Erreuno Tv, Marco ha lavorato in proprio nel settore video, andando ancora più indietro abbiamo fatto da bambini videogiochi, una storia “informatica”, la nostra.  Siamo partiti con l’emittente televisiva creata da mio babbo Gilberto, Telerubicone, quindi abbiamo un’esperienza da quando siamo nati nel settore televisivo informatico. Nel nostro dna siamo pieni di cassette,pellicole, video! Nel 2000 io e mio fratello  ci siamo messi in società, creando “Dardari Multimedia” a Savignano sul Rubicone, siamo romagnoli purosangue!

Savignanesi sì, ma avete fatto girare le vostre immagini e parlare di voi in tutto il mondo, pionieri in tante cose…
Si! Diciamo che è una cosa che ci accomuna con la vostra famiglia. Andando indietro nel tempo, i nostri antenati sono stati pionieri tutti in qualcosa. In particolare mio babbo ha creato una delle primissime tv private italiane, noi nel settore informatico come ideatori e realizzatori di videogiochi siamo stati primissimi in Italia. 
Tutt’oggi ci chiedono e intervistano per sapere un po’ di storia in quel settore.

Avete collaborato anche con noi sin dai primi anni 80’!
Ricordo che nei primi anni 90 il primo sistema di montaggio Avid italiano venne acquistato proprio dalla “Casadei Sonora” ed “Erreuno Tv”,  e io da lì feci il montaggio di una delle serate evento organizzate dalla vostra famiglia.  Partendo dai primissimi video delle orchestre che c’erano fino ad oggi. 

Un lavoro che è cresciuto nel tempo.
Siamo partiti con tanta umiltà nel locale, poi un po’ alla volta si sono accorti di noi anche fuori. Abbiamo puntato tantissimo sin dagli anni 80 sulla qualità, una scelta fatta anche di sacrifici , che ci ha portato a curare e a realizzare dei lavori pazzeschi. Marco è operatore steadycam certificato, fa serie A, Champion League, Juventus, Milan, Inter,  ai massimi livelli. Ha girato diversi film  molto importanti , ha realizzato video con Bocelli , tutti i concerti  con star internazionali,  senza dimenticare il settore classico curandone anche la regia di opere importanti come in ultimo quella di Chiara Muti (figlia del grande Maestro):  l’inizio di una preziosissima collaborazione che ha aperto un nuovo metodo di fare concerti in un periodo di chiusura al pubblico.Appena uscito il nuovo videoclip di Gianni Morandi, Jovanotti e Valentino Rossi in cui operatore Steadicam è Marco Dardari!
Grandi soddisfazioni che dalla nostra piccola città ha fatto il giro del mondo. In ultimo, ma non per importanza, scherzando avevamo detto con colleghi e amici che ci mancava solo il  Papa…ed ecco che abbiamo realizzato anche questo. A dicembre con Papa Francesco in streaming abbiamo “chiuso il cerchio”!

Come passi il tuo tempo libero?
Mi  diverto comunque  ancora a realizzare  (io tra i tre fratelli sono rimasto l’unico) videogiochi , diciamo che un mio hobby informatico è quello; faccio video  e insegno a mio figlio (come mio babbo aveva fatto con noi) e ti confesso che è già “tecnico ufficiale” della sua classe  (detto con un grandissimo orgoglio dal tono della voce)  e faccio tantissimo sport (bici/calcio/corsa) godendomi la natura e ovviamente catturando spunti nuovi anche per il mio lavoro

A quale città della Romagna sei più affezionato? E perché?
La Romagna è una grande città unica! 

Quale dei brani firmati Casadei preferisci?
Musicalmente  “Dolore”, soprattutto la versione fatta qualche anno fa dall’Orchestra Cherubini del Maestro Muti con l’arrangiamento di Giorgio Babbini.
Senza dimenticare “Gian Piero”,  sia perché è stato uno dei primi brani di Secondo (una melodia fantastica)  e poi perché mi ricorda il tuo grande zio che per me era uno di famiglia (con voce emozionata).

Seguite Dardari Multimedia S.n.c.
www.dardarimultimedia.it